Press Enter / Return to begin your search.

2 commenti su “Sono stata (anche) una pessima architetta”

  1. Grazie Marta per un nuovo articolo illuminante e di grande conforto (mettiamola così..). Ancora un volta mi sembra che non sia (solo) una nostra negligenza quella che ci vede mentre non facciamo firmare contratti di incarico o mentre ci facciamo pagare due soldi per fare il nostro mestiere, che è costato, nel migliore dei casi, almeno 5 anni di università e altrettanti di pratica su uno studio, sempre sottopagati – ma almeno questo è un calvario comune a tanti. Sempre a mio avviso, sembra sia piuttosto una condizione che gli architetti devono subire per la mancanza di sensibilità – leggi Cultura – di chi questo mestiere non lo fa, per cui il contratto viene percepito come una mancanza di fiducia, per cui il compenso deve essere deciso da chi ti affida l’incarico senza che questi abbia la minima cognizione del lavoro da farsi, perchè di mestiere ne fa un altro. E’ una dura battaglia!

    Grazie ancora e tanto della condivisione del tuo punto di vista sempre interessante 🙂

    1. Grazie mille per questo commento, Francesca! Per me è molto importante che colleghi e colleghe abbiano voglia di confrontarsi.
      Concordo che sia una dura battaglia, ma è nostro compito spiegare al meglio la complessità del nostro lavoro a chi non è del mestiere: e, se non ci riuscirà alla prima, non importa! Sono convinta che gli errori ci aiutino a crescere 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.